Ricordo di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn

Il 22 gennaio 1898 (120 anni fa) a Riga in Lettonia nasceva Sergej Michajlovič Ėjzenštejn (Сергей Михайлович Эйзенштейн). Fu un registasceneggiatoremontatorescrittoreproduttore cinematografico e scenografo sovietico, ritenuto tra i più influenti della storia del cinema per via dei suoi lavori rivoluzionari per l'uso innovativo del montaggio e la composizione formale dell'immagine. Ha diretto capolavori della storia del cinema come La corazzata PotëmkinAleksandr NevskijLampi sul Messico e Ottobre. Nonostante fu sposato due volte non faceva mistero della sua omosessualità, che fu ricordata anche in diversi articoli e film come quello famoso e discusso di Peter Greenaway "Eisenstein in Messico - o in Guajanato"

I diari di Sergei Eisenstein, genio e omosessualità - Queerblog 14.12.2012

Eisenstein in Messico: Mymovies, Wikipedia, Cinemagay, Queer Vision II edizione

LO STATO CONTRO FRITZ BAUER

LO STATO CONTRO FRITZ BAUER
di Lars Kraume
Germania 2015 


Venerdì 26 Gennaio 2018
Rassegna CINEDIBATTITO PIANETA MILK

in occasione della GIORNATA DELLA MEMORIA 
(In ricordo delle Vittime del Nazifascismo)

Ore: 21
Sede PIANETA MILK - Via Scuderlando, 137 Verona (Borgo Roma)


Tema: Storia, lotta al nazismo, Paragrafo 175 e condizione degli omosessuali nel dopoguerra.

Ore 20:30 il procuratore generale Fritz Bauer apprende che il criminale nazista Adolf Eichmann, responsabile della deportazione di massa di milioni di ebrei poi sterminati, si nasconde a Buenos Aires. Brauer è deciso a non dimenticare e a far condannare i responsabili dell'orrore nazista. È una storia vera. Siamo in Germania, anno 1957. Il procuratore generale Fritz Bauer apprende che un criminale nazista, nientemeno che Adolf Eichmann, il responsabile della deportazione di massa di milioni di ebrei poi sterminati, si nasconde in Argentina, a Buenos Aires. Bauer sente molto la cosa, non solo come uomo di legge; è un ebreo. Negli anni bui della guerra anche lui era stato perseguitato, come ebreo, per di più omosessuale. Aveva poi trovato rifugio in Danimarca: la Danimarca di re Cristiano X, che indossa il Maghen David, la Stella di Davide, segno distintivo imposto dai nazisti occupanti a tutte le persone di origine ebraica, come segno di solidarietà e sostegno con gli ebrei danesi. Bauer riesce a scampare. 

Tornato in Germania si dà un compito, una missione: portare in tribunale, per farli giudicare e condannare, i responsabili dei crimini di guerra consumati durante il Terzo Reich. È la cosa giusta da fare, ma non è quella che molti, in Germania, vogliono fare, desiderosi come sono di celare il proprio passato, per non fare i conti fino in fondo con le proprie responsabilità, connivenze, complicità, viltà. È lo stesso Stato ad aver paura del suo passato, Bauer questo lo comprende presto; diffida del sistema giudiziario del suo paese: troppi legami con il passato regime; troppi i silenzi e le inerzie interessate. Lo sappiamo anche noi italiani, del resto, con i nostri innumerevoli “armadi della vergogna” e stragi dimenticate. Bauer non si dà per vinto. Molti dei suoi colleghi lo ostacolano, all'interno delle istituzioni si annidano ancora molti collaborazionisti e simpatizzanti nazisti, molte complicità e passati vergognosi potrebbero saltare fuori, se si facesse un processo pubblico. Ecco perché Bauer viene pesantemente ostacolato. Lui, oltretutto, come abbiamo detto, è omosessuale. In passato per questo lo hanno arrestato; la “macchina del fango” (la possiamo chiamare così?), si mette in moto... (Valter Vecellio, lavocedinewyork.com)

:: Vedi Evento Facebook  
:: Vedi Google+
:: Evento su Arcigay News 

Entre Os Homens De Bem

di CCavechini CJBarroso


DURATA: 1h 46m
REGIA: Caio Cavechini Carlos Juliano Barros
PAESE: Brasile - 2016


Nell'ambito di MONDOVISIONI - I documentari di Internazionale
a Verona

Lunedì 11 Dicembre
ore 21
Cinema Teatro Nuovo San Michele
Via Vincenzo Monti, 7c
Verona (San Michele Extra)

Jean Wyllys è un corpo estraneo in un Congresso brasiliano di tendenze sempre più conservatrici. Lo accompagniamo durante tre anni di instancabile attività come portavoce della causa LGBT, che ne hanno fatto il protagonista di discussioni politiche che superano i confini della capitale Brasilia e investono l’opinione pubblica e i social network. Oltre a tracciare il profilo di un deputato e personaggio singolare, Entre os homens de bem è una sconvolgente introduzione all’attuale crisi e polarizzazione della politica brasiliana, sempre più segnata dall’influenza dei movimenti religiosi evangelici, di cui fanno parte alcuni dei politici più attivi nell’impeachment della presidente Dilma Rousseff.

Proiezione in lingua originale (portoghese) con sottotitoli italiani
Festival: Rio, Sao Paulo, Mix Brasil
Web: www.facebook.com/entreoshomensdebe

Ingresso Intero euro 6,00
Ingresso Ridotto euro 4,50 (over 60, tesserati cineforum, soci circolo del Cinema Verona e disabili)

Pianeta Milk Verona sarà presente con un banchetto informativo, con un intervento e al dibattito che ne seguirà.


:: Vedi Evento Facebook  
:: Vedi Google+